Bilocale con loggia: perché è un vantaggio

Interno di bilocale con affaccio sulla loggia esterna

Il bilocale con loggia a Milano è l’unione di più elementi favorevoli, dunque sceglierlo non può che essere un vantaggio. Da un lato c’è il taglio smart ideale per la città metropolitana. Un’abitazione dalle dimensioni contenute ma non piccola, con il giusto spazio a disposizione e non dispersiva. Dall’altro lato c’è l’apertura all’esterno, aria fresca e luce naturale che entrano per rigenerare l’ambiente. Il complicato periodo delle restrizioni e del lockdown, che ha costretto a passare molto tempo chiusi in casa, ha definitivamente evidenziato quanto è importante uno spazio aperto: una loggia esterna è proprio quello che ci vuole.

Avere un appartamento con loggia a Milano significa affacciarsi sul suggestivo skyline cittadino, ammirandone le sue bellezze. Una città in continuo movimento, con alcuni palazzi che non si spengono mai. E una vista privilegiata per goderne appieno lo spettacolo.

Bisogna poi capire come sfruttare appieno lo spazio esterno. Come arredare un bilocale con loggia esterna?

Bilocale con loggia ad House at Quanta Club

Le due nuove torri di House at Quanta Club, ad Affori, presentano i bilocali con loggia ideali per giovani e per persone dinamiche di tutte le età. Non solo una location strategica, collegata al centro ma senza i problemi di traffico e caos, con tutti gli impianti sportivi del Quanta Club a fare da contorno. I bilocali in vendita a Milano di House at Quanta Club offrono il giusto equilibrio tra interno ed esterno, con la loggia a fare da collante e punto di incontro. Scegliere di vivere in un bilocale con loggia ad House at Quanta Club significa scegliere benessere e comodità. A tutti i servizi del progetto va ad aggiungersi il comfort interno, con un affaccio privilegiato sullo skyline di Milano grazie ad un’esclusiva loggia.

Arredare un appartamento con loggia: attenzione a non esagerare

La bellezza di avere un appartamento con loggia è che c’è uno spazio esterno da arredare, lasciando libero sfogo alla fantasia. Con un grande vantaggio: la loggia è coperta, quindi è possibile osare con gli accessori e l’arredamento. Non bisogna però farsi prendere dall’entusiasmo perché si rischia di esagerare, riempiendo e affollando uno spazio che deve sapere di libertà.

Ovviamente tutto dipende dallo spazio a disposizione. Ci sono però alcuni elementi che di certo non possono mancare in una loggia.
A partire da un tavolino da esterno con delle comode sedute, per godersi un momento di relax o, perché no, lavorare da casa ma all’aria aperta. Un modo alternativo di sfruttare la loggia, infatti, può essere quello di trasformarla in una sorta di ufficio outdoor, così che la postazione smart working assuma tutte le sfumature del tramonto su Milano. In questo caso è possibile godere di tutti i benefici della cromoterapia, con il verde degli spazi verdi di Affori e l’azzurro del cielo a rasserenare l’umore e ridurre lo stress. E anche a livello di arredo serve davvero poco. Particolare attenzione va posta sulla sedia: meglio evitare in questo caso una sedia in plastica o quelle pieghevoli, e scegliere una bella sedia da ufficio con una seduta comoda.

Casa con loggia a Milano

Avere una zona studio o un ufficio all’aperto a Milano è davvero un lusso. Ma giustamente è anche bello riservare la loggia al relax e alla compagnia degli amici. Per creare una vera e propria comfort zone tra interno ed esterno, che permetta di rilassarsi praticamente senza uscire di casa, basta davvero poco. Al tavolino da esterno basta aggiungere un divanetto o un paio di poltroncine, magari con dei morbidi e colorati cuscini. Come detto, la loggia è coperta, quindi la pioggia non dovrebbe costituire un problema.

Una romantica loggia tutta green

Ovviamente non possono mancare dei punti verdi e accessori che creino il giusto ambient. Tra questi non possono mancare delle calde luci soffuse, ideali per illuminare dolcemente le serate milanesi. Molto ricercate sono anche le candele profumate, che diffondo il loro aroma e creano uno scenario romantico. Per cogliere due piccioni con una fava si potrebbe optare anche per la classica citronella: in un colpo solo si profuma la loggia e si allontanano gli insetti fastidiosi.

Per quanto riguarda le piante, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. L’alternativa è se puntare su composizioni floreali colorate oppure delle più neutrali ed eleganti piante sempreverdi. In questa direzione negli ultimi anni è cresciuta la moda del bambù. Una pianta resistente per dare un tocco esotico alla loggia, magari appoggiato ad angolo sulla parete per far sviluppare la pianta in verticale.

Partecipa alla discussione

Compare listings

Confrontare